lafucina.it
Medicina

Utilità farmacologica delle molecole naturali nella lotta contro il cancro

Le università e le aziende farmaceutiche stanno riscoprendo e ristudiando i principi delle molecole naturali

Pubblicato il 20/07/2015 da Mariano Bizzarri
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Nel corso degli ultimi anni la ricerca scientifica è tornata a occuparsi di molecole naturali dotate di azione farmacologica. Questo di per sé non è strano perché da tempo l'80% circa dei farmaci che oggi utilizziamo deriva, in un modo o nell'altro, da sostanze farmacologicamente attive presenti nei cibi, nelle piante e in qualche modo diffusa nel mondo naturale.

L'elemento di novità è dato dal fatto che, nel corso degli ultimi 30 anni, la nuova impostazione quella basata cioè sulla ricerca di farmaci studiati al computer, non ha dato i risultati sperati; soprattutto in ambito oncologico dove le cosiddette nuove terapie, quelle che vanno a colpire dei bersagli selettivi rappresentati da un gene e dai suoi prodotti, non hanno dato quei risultati sperati.

In termini bruti possiamo dire che nel corso degli ultimi 30 anni l'aspettativa di vita dei malati di cancro non si è modificata significativamente grazie all'introduzione di nuove terapie. E questo ha dato impulso, prima nelle università e ora anche nelle aziende farmaceutiche, a riscoprire e a ristudiare farmaci antichi, principi naturali che permettono di offrirci, anche a breve scadenza, delle soluzioni estremamente importanti.  Essenzialmente perché questi farmaci non vanno a colpire un singolo target della cellula o del tessuto, ma coinvolgono più percorsi, più bersagli e hanno già dato sia a livello della ricerca in vitro sulle cellule sia a livello degli studi sugli animali e grazie ai primi trials clinici, dei risultati estremamente sorprendenti e promettenti.

Tra queste molecole ce ne sono alcune di particolare rilevanza come la melatonina, che è un neurormone dell'uomo, ma anche prodotti dei cereali, come l'inositolo e i suoi derivati esafosfati, estremamente utile sia nella prevenzione che nella cura di molti tumori. Poi abbiamo la famiglia delle sostanze che vengono rinvenute sia nel vino rosso, sia nel te verde: i polifenoli, gli isoflavoni, i bioflavonoidi, il resveratrolo, l'acido gallico ed ellagico e tanti altri ancora. Abbiamo poi gli estratti ottenuti dalla purificazione di molte piante della famiglie delle brassicaceae (i broccoli) e molte altre ancora.

La lista è straordinariamente lunga e ogni giorno si arricchisce di nuovi protagonisti che lasciano ben sperare.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI
Mariano Bizzarri

Mariano Bizzarri
Professore e Ricercatore sperimentale

Mariano Bizzarri è nato a Roma il 12/10/1957. Ha studiato in Marocco, Spagna, Francia e Italia. Laurea nel 1981 in Medicina e Chirurgia 110/110 e lode con tesi sperimentale. Nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Chirurgia sperimentale. È stato nominato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università La Sapienza per il ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%