lafucina.it
Cibo e Salute

La birra protegge il cuore dall’infarto

Il rischio di attacchi cardiaci viene ridotto del 30% rispetto a chi non consuma neanche una pinta di birra

Pubblicato il 30/09/2015 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Chi beve birra campa cent'anni, recitava un celebre slogan pubblicitario degli anni 30. Una verità che sembra essere confermata, per quanto riguarda le donne, da una ricerca dell'università svedese di Gothenburg: bere una o due birre a settimana riduce del 30% il rischio di infarto. Lo studio, pubblicato sulla rivista Scandinavian Journal of Primary Health Care, è stato condotto su un campione di 1.500 donne.

Bere sì, ma con moderazione - La prima raccomandazione dei ricercatori è, ovviamente, quella di bere con moderazione. Lo studio, pianificato per durare mezzo secolo, ha finora analizzato i dati raccolti nei primi 32 anni, dal 1968 al 2000. Le donne selezionate sono state invitate a rispondere a un questionario relativo alla frequenza del consumo di birra, vino o liquori e a vari sintomi fisici. Dai risultati è emerso che 185 donne hanno avuto un infarto162 un ictus160 hanno sviluppato il diabete e 345 un cancro.

Alcol e malattie - L'obiettivo dei ricercatori era quello di capire in che modo le diverse quantità di alcol ingerite influiscono su una serie di patologie: infarto, ictus, diabete e cancro. I risultati hanno mostrato una connessione statisticamente significativa tra un elevato consumo di alcolici e un rischio di quasi il 50% più alto di morte per cancro rispetto ai bevitori meno assidui. Al tempo stesso, però, le donne che bevono birra in modo moderato sarebbero più protette dal rischio di attacchi cardiaci rispetto alle bevitrici "forti" o a chi non consuma neanche una pinta.

"Precedenti ricerche suggerivano che l'alcol in quantità moderata può avere un effetto protettivo", spiega Dominique Hange, coautore dello studio. "I nostri risultati tengono conto - aggiunge - di altri fattori di rischio cardiovascolare, ma allo stesso tempo non possiamo confermare che il consumo moderato di vino abbia lo stesso effetto".

Non perderti tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook della Fucina





  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Tisana per attivare il metabolismo e dimagrire

Anfetamina nello spritz (a loro insaputa): due ragazze finiscono in ospedale

Le vittime sono state drogate da tre giovani residenti in Germania

Tonno in scatola Simply ritirato dai supermercati

All'interno delle scatolette potrebbero essere finiti dei corpi estranei

Andrologi, cinque regole salva-fertilità per i ragazzi

Metà adolescenti ha almeno un problema, sinergia con pediatri

Parto prematuro all’ospedale di Vittorio Veneto: due gemellini morti

Tumori, la crisi economica fa aumentare la mortalità: oltre 260.000 decessi in più

260.000 decessi in più entro il 2010 nei Paesi Ocse, di cui 160.000 solo nell'Unione europea

Uso massiccio antibiotici può rallentare formazione neuroni

Studio su topi, effettI su flora batterica intestino

Bimba muore a 2 mesi in culla dopo il vaccino: l’Asl sostituisce tutti i lotti

Disposta l’autopsia, per ora non è dimostrata alcuna relazione causa-effetto con l’esavalente iniettato

Acqua Santo Stefano sospetta ritirata dai supermercati, ma è tutto falso

Si strattava solo di una campagna denigratoria sui social

Ragno velenoso fra le banane: evacuato supermercato

Si trattava di un Phoneutria, detto anche ragno delle banan

Veronica Tedesco, morta dal dentista a Messina

La tisana per dimagrire e depurare

Cosa succede se ingoiamo una gomma da masticare?

Errore nella circoncisione”: bimbo di sei anni resta quasi evirato

L'errore medico potrebbe avere compromesso la futura vita sessuale del bambino

In Italia il 33% delle morti evitabili con le giuste cure

Rapporto Eurostat 2013, Romania maglia nera dell'Ue con il 49,4%