lafucina.it
Cibo e Salute

Allarme Listeria, salumificio bloccato per sospetta contaminazione del batterio killer

Produzione e vendita bloccata a causa della listeria che ha fatto almeno 2 morti

Pubblicato il 08/02/2016 da La Fucina

“I due decessi registrati nei mesi scorsi (agosto 2015, in provincia di Macerata e Ancona, ndr) non sono collegati al consumo dell’alimento contaminato (la coppa suina, ndr) che è stato identificato dalle autorità sanitarie nel gennaio 2016”. Non lascia spazio al dubbio il comunicato ufficiale della Regione Marche, che venerdì, anche alla luce della nota del Ministero della Salute, aveva annunciato i due decessi che potrebbero essere collegati al batterio killer. Il caso riguarda una partita di coppa risultata contaminata dal batterio, e che ha portato alla sospensione della produzione e della relativa vendita in un salumificio di Monsano (Salumificio Monsano srl) per il rischio contagio degli altri alimenti. All'origine della misura, l'allarme listeriosi umana che, da maggio 2015, è stata registrata in 13 persone. Dal salumificio in questione però, tramite uno dei due soci, si tiene a precisare che “i due decessi in questione né altri, sono in alcun modo collegati alla coppa suina che noi produciamo da ben 25 anni, senza mai aver avuto problemi di sorta né casi di contaminazione batterica, quanto piuttosto da una segnalazione di una persona già malata e colpita da Listeria, ma ancora in vita”.

Questo il comunicato del ministero della Salute: “In relazione a casi di listeriosi, si avvisano i consumatori che il prodotto denominato Coppa di Testa, lotto n. 51209 con scadenza 09/01/2016, della ditta Salumificio Monsano srl sito in via Toscana n.27, Monsano (Ancona) è risultato contaminato. Le autorità competenti della Regione Marche, dopo un sopralluogo effettuato, hanno sospeso l’attività produttiva dello stabilimento e la vendita di tutte le tipologie di alimenti, in quanto la listeria monocytogenes è un germe che contamina l’ambiente e, pertanto, anche gli altri prodotti dello stesso stabilimento potrebbero essere a rischio”. Niente allarmismi, però, ci tiene a precisare Giuliano Tagliavento, dirigente della promozione e prevenzione salute dell’Agenzia sanitaria. “La maggior parte dei soggetti adulti in buona salute”, dice, “dopo il consumo di alimenti contaminati da listeria non presenta alcun sintomo o manifesta sintomi simili a quelli influenzali o gastroenteriti. Il rischio di sviluppare una malattia grave (sepsi e meningiti) è elevato solo nelle persone affette da altre patologie, che determinano la diminuzione delle difese immunitarie. Nelle donne in gravidanza l’infezione può causare aborti o sepsi neonatali”. Fonte





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione