lafucina.it
Medicina

Prevenzione farmacologica dei tumori secondo il Metodo Di Bella

Prevenzione farmacologica dei tumori con la soluzione di retinoidi in Vitamina E in sinergismo con Vitamina D

Pubblicato il 12/02/2016 da Giuseppe Di Bella

Attualmente manca una reale  e scientificamente documentata  prevenzione farmacologica  dei tumori ,l’oncologia  definisce impropriamente prevenzione la diagnostica , i vari screening ( ecografie , esami vari strumentali ematochimici  ecc…) che si limitano invece a prendere   atto più o meno precocemente dell’insorgenza e della presenza di una neoplasia , ma non possono  ovviamente intervenire  sulle cause di induzione, crescita  e diffusione della neoplasia stessa . Oggi,  10/02/16 è stato   pubblicato sulla massima banca dati medico scientifica www.pubmed.gov  il primo studio  documentato sulla prevenzione  farmacologica  delle neoplasie.  Sono  evidenziati e dimostrati  i molteplici meccanismi biochimici e molecolari con cui i tre retinoidi del Metodo Di Bella ,   solubilizzati in  Alfa Tocoferile Acetato (Vitamina E), sinergicamente  alla  vitamina D , esercitano un fondamentale ruolo scientificamente testato primario  e vitale nella prevenzione e cura dei tumori : Neuro Endocrinol Lett. 2015 Dec 9;36(7):661-676. Di Bella L1, Di Bella G1Solution of retinoids in vitamin E in the Di Bella Method biological multitherapy.”

per accedere all’abstract : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26859589

 I componenti della Soluzione di vitamine liposolubili MDB sono l’estere Palmitato della vitamina A, il Betacarotene e l'Acido Tutto Trans Retinoico( ATRA), l’estere acetato dell’Alfatocoferolo formidabili esoergoni usati nella quantità dell'ordine di frazioni di milligrammi.

Le quantità e i rapporti hanno valore determinante per dare un risultato farmacologico e non creare fenomeni di tossicità. Essi regolano l’omeostasi antinfettiva, antidegenerativa, antitumorale e stabilizzano i potenziali di membrana cellulare. La vit. E e il Betacarotene oltre che salvaguardare la membrana cellulare esercitano un’azione di difesa antiossidante. La composizione è studiata in modo tale da non arrivare mai, alle dosi prescritte, a un accumulo, né a tossicità.

Nel suo insieme la soluzione è importante per eliminare i radicali liberi, ridurne gli effetti tossici  ,e  le alterazioni della microcircolazione. Gli stati infiammatori indotti dai radicali liberi, possono causare danni a vari tessuti e organi, tra cui l’apparato respiratorio, con produzione a lungo andare di focolai, di alterazioni del tensioattivo polmonare e delle capacità elastiche polmonari, di enfisema, e alterata risposta ai batteri, di complessi immunitari, e formazione di coaguli intravasali. L’eliminazione dei radicali liberi unitamente all’effetto epitelioprotettivo e immunostimolante dei retinoidi solubilizzati in vitamina E, porta alla riperfusione di organi ischemici e al miglioramento del trofismo e della funzionalità di organi e tessuti.

E’ dettagliatamente spiegato nello studio il razionale ,il finalismo della funzione, la ragione del rapporto molecolare e dell’iterazione biochimica e funzionale dei tre retinoidi e la vitamina E formulato dal Prof Di Bella con anni di ricerche

E’ spiegato come e perché questa formulazione e dosaggi consentano di attuare una prevenzione  con somministrazione giornaliera senza  mai incorrere in tossicità o sovradosaggi, sono  suggerite le contromisure nei rarissimi casi di malattie metaboliche ed enzimatiche che comportano variazioni posologiche o della formulazione. Per i farmacisti preparatori ,che in Italia e all’estero sono  interessati alla  preparazione dei galenici MDB, è dettagliatamente spiegato ogni passaggio e metodica nella preparazione della Soluzione di retinoidi in vitamina E  MDB. L’azione della Soluzione sulla stabilizzazione delle  membrane cellulari , sui recettori di membrane e nucleari ,sul citosol , sui fattori di trascrizione nucleari , e dimerizzazione con i recettori nucleari della vitamina D e melatonina  è documentata , discussa e illustrata da schemi e immagini , così come il blocco delle reazioni ossidative e della formazione dei radicali liberi. Risulta scientificamente evidente anche l’interazione fattoriale  nella prevenzione e cura dei tumori di retinoidi solubilizzati  in Vitamina E, Vit D con la Melatonina biologica idrosolubile del MDB (Gli  effetti integrati della  Melatonina  idrosolubile MDB ,con retinoidi , Vit E, D, nella  prevenzione e cura dei tumori sono già pubblicati  su   www.pubmed.gov    :-  Di Bella G1Mascia FGualano LDi Bella L.”Melatonin anticancer effects review”.Int J Mol Sci. 2013 Jan 24;14(2):2410-30. Per accedere all’ Abstract:   http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2334893

Così il Prof Di Bella ha sintetizzato alcuni concetti  del razionale terapeutico  vitaminico nel Suo Metodo

“La caratteristica essenziale della vita è il ricevimento, l’elaborazione e la cessione di materiale da parte delle vitamine. Questo con la finalità di mantenere costanti forma, struttura, rapporti endogeni, qualità, quantità, densità delle varie forme di energia. La fisiologia studia quel finalismo delle attività della sostanza vivente, che tende a mantenere costanti la realtà materiale e quella energetica, pur in contrasto alle sollecitazioni che provengono dall’esterno (esogene) o spontaneamente prodotte nell’organismo vivente (endogene). La materia che compone l’universo muta in base all’entità, concentrazione e natura dell’energia che la anima, di cui non conosciamo razionalmente origine ed essenza ma modalità e velocità di reazioni con cui agisce. Queste reazioni possono essere convenzionalmente positive o negative e dall’entità nel tempo di queste reazioni si ha l’equilibrio organico, che oscilla entro margini ristretti. Esso è rivolto a mantenere costante il rapporto tra composizione materiale e contenuto energetico. Ogni mutamento ha un aspetto materiale, biochimico e biofisico che interagiscono. Le cellule e gli organuli che contengono, rappresentano la sede in cui avvengono le reazioni, cioè i cambiamenti materiali della sostanza vivente. Dall’equilibrio di queste reazioni positive e negative origina quella situazione di stabilità che è condizione ed aspetto essenziale della vita, considerando che ogni cambiamento della materia vivente non può prescindere da un adeguamento dello stato energetico. Solo minime variazioni quantitative di produzione, assorbimento, cioè elaborazione del terreno biologico e del suo corrispettivo energetico, sono compatibili con la vita, cioè le reazioni devono procedere per passaggi graduali di entità minima materiali-energetici, reciprocamente compensati nel tempo. Per l’estrema gradualità di queste reazioni apparentemente nulla è cambiato perché si è realizzato con equivalenza materiale-energetica di costruzione e distruzione, di produzione e assorbimento di energia e materia. Ciò si realizza se la materia trasformata è di entità minima, con trasmutazione attraverso gradi ugualmente minimi. Questo continuo divenire per le eccezionali finalità cui tende deve essere modulato e graduato con estrema finezza, e nelle sue linee essenziali sarebbe impossibile senza le vitamine il cui fine è il condizionamento e la regolazione di quell’equilibrio materia-energia su cui poggia la vita.

La piena conoscenza delle vitamine equivale alla conoscenza dei più fini equilibri e dei rapporti energia-materia e di tutti i riflessi sull’attività vitale. Se questa è l’essenza della vita se ne comprende il peso determinante nelle deviazioni tumorali dalla vita fisiologica. La conoscenza della composizione chimica, della formazione, della localizzazione all’interno della cellula, del momento del loro intervento, della regolazione e dell’entità della loro attività consente di cogliere l’essenza della vita fisiologica e di correggere le sue deviazioni patologiche, perciò dal suo ruolo originario biochimico-vitale, la vitaminologia è assurta a quello terapeutico razionale essenziale sia nella prevenzione che nella cura di varie patologie. Pertanto la conoscenza approfondita dei meccanismi regolatori della vita normale, fisiologica, consente la predisposizione di contromisure efficaci per evitare deviazioni incompatibili con la salute e con la vita per un periodo indefinito. Teoricamente la vitaminologia consentirebbe di incrementare notevolmente la durata della vita attiva, perfettamente adattabile a tutte le contingenze.”

La soluzione di retinoidi in vitamina E in sinergismo con la Vit. D e la Melatonina idrosolubile ,ad elevata biodisponibilità  del MDB, sono fondamentali componenti di quel  metodo , strategia , concezione terapeutica innovativa  che così il Prof Di Bella ha enunciato:

Non esiste né esisterà alcun trattamento chemioterapico citotossico in grado di guarire un tumore solido, ma unicamente un Metodo, una multiterapia razionale e biologica, un complesso di sostanze sinergiche e fattorialmente interattive, singolarmente dotate di attività antitumorale atossica, che sequenzialmente o contemporaneamente agiscano centripetamente sulla miriade di reazioni biologiche della vita tumorale, riconducendo gradualmente alla normalità le reazioni vitali deviate dal cancro.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI

Giuseppe Di Bella

Giuseppe Di Bella
Medico

Laureato in medicina e chirurgia, specialista ORL - terapia biologica dei tumori -, Presidente della Fondazione Di Bella per lo studio e il trattamento delle patologie neoplastiche e degenerative, Member of Editorial Board of “Neuroendocrinology Letters” Member of Editorial Board of “Activitas Nervosa Superiore Rediviva”, Member of ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Soffre di emicrania da 20 anni: bastava eliminare due alimenti

La testimonianza della donna inglese

Profugo contagioso. Ricovero immediato, parte la disinfestazione

Un contagio di Chikungunya in provincia di Rovigo

Nell’olio extravergine ‘armi’ su misura contro i tumori

Università Bari, ogni varieta' ha geni con azioni diverse

Come sbiancare le unghie gialle?

Le unghie ingiallite sono un inestetismo che possiamo risolvere utilizzando dei rimedi casalinghi

Epatite, 10 milioni infetti in Ue ma maggior parte non lo sa

28 luglio Giornata Mondiale; solo 1 paziente su 100 riceve terapia

Fino a 670mila malati rari in Italia, triplica numero farmaci

Nuovo rapporto MonitoRare,solo 10 regioni hanno recepito Piano

Rosmarino, melograno e semi vite contro le radiazioni

Ricerca, estratti naturali potenti antiossidanti

Zika, colpita anche l’Italia: già 52 casi

Sono 1048 in 18 paesi i casi di Zika documentati nell'Unione Europea nel 2016

Pensionato strangola la moglie durante un litigio

Nuova arma contro i batteri «cattivi» che vivono nel nostro intestino

Messo a punto un vaccino in grado di ridurre gli stati infiammatori: potrebbe essere utile per prevenire malattie metaboliche, come l’aterosclerosi e il diabete di tipo 2

Zika in Europa, nato in Spagna primo bimbo con microcefalia

Nato il primo bambino con microcefalia provocata da lvirus Zika in Europa

Stare seduti aumenta rischio cuore, ma solo oltre 10 ore

Esperti, sotto questa media non sembrano esserci effetti

Rischio salmonella, uova crude vietate a Riccione

Ordinanza del sindaco rivolta agli esercizi pubblici e alle mense

Occhiali e dentiere gratis a indigenti

Progetto medicina sociale fino ottobre, 40% assistiti italiano

Smettere di fumare diminuisce anche l’assunzione di alcol

Studio sfata mito che rinunciare a sigarette porti a bere di più