lafucina.it
Cibo e Salute

L’allarme degli esperti Ispra: avvelenta l’acqua che beviamo

L'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ha misurato alti livelli di pesticidi nei pozzi in diverse regioni italiane

Pubblicato il 14/09/2016 da La Fucina

Gli esperti dell'Ispra, l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha condotto ricerche scientifiche sulla pianura Padana che mettono in allarme il Piemonte, la Lombardia, l'Emilia Romagna e il Veneto.

L'utilizza di pesticidi nelle coltivazioni, infatti, avrebbe inquinato i pozzi e le falde acquifere, rendendo di farro l'acqua che beviamo avvelenata.

L'acqua inquinata

Come ripota la Stampa, nei bacini del Po e in Veneto sono stati usate negli anni '60 ingenti quantità di atrazina, un diserbante poi vietato nel 1992. Non solo. Il nuovo diserbante, la terbutilazina (che ha caratteristiche simili alla atrazina) è ancora oggi molto impiegato dagli agricoltori. Anche questo nel 2010 era stato bandito dall'Efsa (Autorità europea per l'alimentazione e la salute), ma poi è stato reitrodotto l'anno successivo. Secondo l'agenzia Ue per le sostanza chimiche, però, è pericolosa per l'uomo: gli scienziati spiegano che questi pesticidi, assunti dall'uomo, provocano l'alterazione del funzionamento del sistema endocrino.

Se nelle acque superficiali del Po non si rivelano grosse concentrazioni di pesticidi (scorrono via velocemente), nelle falde il discorso cambia. I pesticidi sopra citati sono resistenti in profondità ed entrambi, ancche l'atrazina abbandonata anni fa, sono presenti in alte concentrazioni nelle falde acquifere. Il suo utilizzo poi inquina i pozzi dell'acqua cui poi attingono i cittadini delle regioni del Nord e Nord-Est. L'acqua che beviamo. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico