lafucina.it
Medicina

Influenza in forte aumento a Natale, soprattutto tra bimbi

Colpite oltre 400mila persone in una settimana, anticipo epidemia

Pubblicato il 30/12/2016 da La Fucina

Abbracci e baci che hanno caratterizzato le festività natalizie e i giorni precedenti, con una girandola di incontri, hanno lasciato il segno in fatto di contagi, con bimbi e ragazzi tra i più colpiti. Solo nella settimana di Natale, quella dal 19 al 25 dicembre, si stima infatti che siano stati quasi mezzo milione gli italiani costretti a letto per l'influenza, per la precisione 438.600. Un brusco aumento, quasi 177mila casi in più, rispetto alla settimana precedente, in cui erano stati 261.800.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: I cibi che prevengono l'influenza

A rilevarlo l'ultimo monitoraggio della rete Influnet, coordinata dall'Istituto Superiore di Sanità, che si è avvalso delle segnalazioni di 693 medici 'sentinella' sul territorio. Prima conseguenza è la situazione di sovraffollamento nei Pronto soccorso in varie città, dal nord al sud dell'Italia, con un consistente aumento dei casi gravi dovuti alle complicanze dell'influenza soprattutto nei pazienti anziani. I casi complessivi dall'inizio della sorveglianza, a metà ottobre, ad oggi sono oltre un milione trecentomila (1.329.900). La curva epidemica dell'influenza anticipa l'ascesa rispetto alle precedenti stagioni, ed è questo su cui focalizzano l'attenzione gli esperti, pur non rilevando al momento particolari elementi di preoccupazione o allarme rispetto alle stagioni precedenti. "La peculiarità di quest'anno è un inizio dell'epidemia anticipato, prima rispetto all'attesa. È una tendenza che si rileva anche a livello europeo", spiega Caterina Rizzo, medico epidemiologo dell'Istituto Superiore di Sanità.

"Probabilmente la stagione potrebbe essere più virulenta, ma per il momento chi si è vaccinato è coperto", evidenzia inoltre Antonino Bella, responsabile sorveglianza Influnet. Bambini e ragazzi sono i più colpiti, come spesso accade, ma nell'ultima settimana presa in esame in particolar modo. In queste fascia di età, infatti, l'incidenza è raddoppiata rispetto alla settimana precedente. Se infatti il valore totale è pari a 7,23 casi per mille assistiti, tra i neonati e i più piccoli, nella fascia di età 0-4 anni, è pari invece a 21,10 casi per mille assistiti; in quella di bimbi e ragazzi, 5-14 anni, a 13,51, mentre scende nella fascia 15-64 anni fino a 5,99. In tutte le Regioni italiane, evidenzia il rapporto Influnet, è iniziato il periodo epidemico, ovvero quello maggiormente a rischio contagio. A fare eccezione solo la Basilicata. In Piemonte, Val d'Aosta, nella P.A. di Trento, in Emilia- Romagna, nelle Marche e in Campania si osserva un'incidenza pari o superiore a 10 casi per mille assistiti, anche se l'ultimo monitoraggio della rete Influnet specifica che l'incidenza in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato i dati. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi

Le sigarette light? Sono più pericolose di quelle normali

Associate all’aumento di adenocarcinoma, comune tumore al polmone

L’esercizio fisico è un’arma contro 22 malattie, dal diabete 2 all’Alzheimer

Studio finlandese, sicuro anche per chi soffre di malattie croniche

Chirurgia, “troppi esami inutili prima degli interventi”

Indagini che fanno crescere i costi e rischi inutilmente

Nuovo magazzino per le albicocche tra più grandi Europa

Nuovo stabilimento Albisole (Forlì-Cesena)