lafucina.it
Medicina

Meningite, muore insegnante a Milano. Profilassi in 9 classi

Nuovo caso di meningite, questa volta in una scuola superiore di Milano

Pubblicato il 09/02/2017 da La Fucina

Dopo 4 ricoveri nelle ultime 48 ore a Roma, nuovo caso di meningite, questa volta in una scuola superiore di Milano. Una professoressa dell'Istituto Curie Sraffa, 55 anni, è morta il 9 febbraio intorno alle 12.50, dopo essere stata ricoverata il giorno 8 all'ospedale San Paolo del capoluogo lombardo in gravi condizioni per una sepsi meningococcica. L'Asst Santi Paolo e Carlo è vicina al marito e figli, ai quali ha offerto supporto psicologico.

L'avviso era stato diramato dalla scuola, un istituto tecnico e liceo scientifico delle scienze applicate in zona Bisceglie, circa 800 studenti. Secondo quanto ha appreso l'AdnKronos Salute da fonti dell'Ats Città Metropolitana, in mattinata gli operatori sanitari si sono recati sul posto per avviare le misure di profilassi previste in questi casi.

La comunicazione era stata diffusa dalla scuola nella serata dell'8 febbraio dalla dirigente scolastica. Nel messaggio si avvertiva che la professoressa "si trova all'ospedale, reparto di rianimazione", e si invitavano "tutti i docenti e il personale Ata che negli ultimi giorni hanno avuto contatto" con l'insegnante a "presentarsi in Aula magna" oggi "alle ore 14 per la profilassi antibiotica". Il 9 mattina l'istituto ha avvertito studenti e famiglie che "è indispensabile essere presenti alle lezioni odierne, in quanto non vi è alcun pericolo sanitario".

Per la docente è "confermata l'infezione da meningococco - ha comunicato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera - Al momento sono in corso ulteriori esami per l'identificazione del ceppo. Stiamo inoltre avviando la profilassi, innanzitutto per i contatti stretti. La donna di 54 anni, residente a Milano - ricorda l'assessore - è docente all'Istituto di istruzione superiore 'Curie Sraffa' di via fratelli Zoia. In mattinata, in collaborazione con la Direzione scolastica, l'Ats Città Metropolitana ricostruirà le attività didattiche e i contatti all'interno della scuola e avviserà le famiglie degli alunni. Nel pomeriggio è prevista una riunione a scuola con genitori e docenti per dare tutte le informazioni".

"Nella serata di ieri - precisa Gallera - sono stati raggiunti i contatti extra scolastici (4 familiari e 7 amici) che sono già stati sottoposti a profilassi antibiotica. Nel rispetto dei protocolli internazionali di intervento - assicura - avvieremo quindi la profilassi innanzitutto ai contatti più stretti della paziente cioè i ragazzi delle 9 classi in cui insegnava e i colleghi docenti. Successivamente, sulla base delle indicazioni degli esperti, estenderemo la profilassi qualora necessario ad altri contatti all'interno della scuola. Nell'attuale contesto di assenza di emergenza, si mantiene comunque alta l'attenzione nei confronti delle infezioni da meningococco e si confermano le strategie di prevenzione e controllo già in atto".

Nel commentare il decesso della professoressa, Gallera spiega che "era arrivata in ospedale in condizioni già molto critiche con gli organi più importanti compromessi". L'assessore vuole tranquillizzare le famiglie degli studenti: "Metteremo in campo tutte le azioni necessarie per garantire l'incolumità dei ragazzi. Confermo che laprofilassi per le persone venute a contatto con la donna è già stata avviata e che verrà fatta ad ampio spettro. Siamo in attesa dei riscontri degli esperti per procedere di conseguenza a un eventuale ampliamento dei contatti da sottoporre a profilassi". (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Sapone liquido batte mousse nell’eliminare i germi

Meno efficaci nell'eliminare batteri che possono causare infezioni

Tumori, la maggior parte è dovuta al caso

Nuovo studio sui tumori destinato a far rumore

L’ingrediente segreto dei wurstel

Il video che svela come vengono prodotti

Corsa e salto per rafforzare le ossa degli uomini

Con esercizi di carico benefici dopo 12 mesi 2 volte a settimana

Pomodoro salva-cuore, migliora pressione e riduce colesterolo

I suoi effetti potenziati dall'azione del licopene

“Liberalizzare farmaci fascia C”

Consegnate 170mila firme a istituzioni

Epidemia di occhi secchi, ‘dipendenza digitale’ sotto accusa

Boom di sindromi da tablet, smartphone e pc, al via campagna di prevenzione con visite gratis

Alcuni farmaci abbattono scompenso cardiaco e mortalità

Studio su 365mila pazienti che usavano inibitori dell'SGLT2i

Bere concentrato di mirtilli migliora memoria negli anziani

Bastano 30ml di concentrato al giorno per 12 settimane

Per la prima volta in Italia oltre mille morti in meno per cancro

1.134 morti in meno registrate nel 2013 (176.217) rispetto al 2012 (177.351)

Cosa contengono davvero i succhi di frutta commerciali?

Non è tutto oro quello che luccica: che differenza c’è tra un frutto e un succo di frutta?

Dormi più di 9 ore? Ecco cosa rischi

Un bisogno fisiologico può essere 'spia' di un rischio

I farmaci per abbassare il colesterolo aumentano rischio diabete

Alta probabilità nelle donne anziane che assumono farmaci a base di Statine

Pressione, con lo stile di vita la massima giù di 10 punti

Studio presentato durante il 66° Congresso annuale dell'American College of Cardiology

200 anni di Parkinson, i sintomi da tenere sotto controllo

Dal dolore al collo alla perdita dell'olfatto