lafucina.it
Cibo e Salute

Tumore al colon, in aumento fra trentenni e Millennials

Studio pubblicato sulla rivista Journal of the National Cancer Institute

Pubblicato il 15/03/2017 da La Fucina

L’incidenza del cancro al colon-retto è in aumento tra i giovani: tre diagnosi su dieci riguardano pazienti di età inferiore ai 55 anni. Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of the National Cancer Institute dai ricercatori dell’American Cancer Society di Atlanta (Usa), secondo cui le persone nate negli anni ’90 corrono un rischio da due a quattro volte maggiore di sviluppare la malattia, rispetto a quelle nate negli anni ‘50.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Cancro al colon, Berrino: ‘Il ferro favorisce formazione tumori’

La ricerca è stata condotta sui dati raccolti dal programma Surveillance, Epidemiology, and End Results (Seer), che ha coinvolto i pazienti di età pari o superiore ai 20 anni che hanno ricevuto la diagnosi di tumore del colon-retto tra il 1974 e il 2013, per un totale di 490.305 casi. Al termine dell’analisi, è emerso che dopo un periodo di flessione, il tasso d’incidenza del cancro al colon è tornato a crescere. In particolare, negli adulti di età compresa tra 20 a 39 anni ha registrato un incremento compreso tra l’1 e il 2% l'anno a partire dalla metà degli anni ‘80,. Invece, nella fascia d’età 40-54 anni è aumentato dello 0,5-1% l’anno, a partire dalla metà degli anni ’90.

LEGGI ANCHE: Come contrastare la sindrome del colon irritabile

L’indagine ha rilevato che il tasso d’incidenza del cancro al retto è cresciuto in misura maggiore. Negli individui di età compresa tra 20 e 29 anni è aumentato del 3% l'anno già a partire dal 1974, mentre tra i soggetti di età compresa tra 30 a 39 anni è cresciuto nella stessa percentuale, ma a partire dal 1980. Nelle persone di età compresa tra 40 e 54 anni è, invece, aumentato del 2% l'anno a partire dal 1990. Infine, tra i over 55 è continuato a diminuire, tanto che risulta in calo da almeno 40 anni.

I ricercatori osservano che i giovani nati negli anni ’90 corrono un rischio due volte maggiore di sviluppare il tumore al colon e quattro volte più alto di essere colpiti da cancro al retto, rispetto alle persone nate negli anni ’50. Alla luce di questi risultati, suggeriscono di riconsiderare e anticipare l’età del primo screening, che attualmente non è raccomandato al di sotto dei 50 anni.

LEGGI ANCHE: Rimedio naturale per pulire e depurare il colon

“La nostra scoperta evidenzia che il rischio di cancro del colon-retto per i Millennials è aumentato fino a raggiungere il livello degli individui nati alla fine del 1800, e questo rappresenta un risultato piuttosto deludente – afferma Rebecca L. Siegel, che ha diretto lo studio -. È necessario avviare campagne educative per informare i medici e la popolazione generale di questo aumento, in modo da contribuire a ridurre i ritardi nella diagnosi, registrati soprattutto tra i giovani, ma anche per incoraggiare a seguire un'alimentazione sana e uno stile di vita più attivo, al fine d’invertire questa tendenza”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Chewing gum allo xilitolo amico dei denti, -30% carie

Studio di ricercatrice italiano presentato al 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research

Sapete quanti batteri si nascondono nel nostro ufficio?

Sulla tastiera del pc, sul mouse, sulla scrivania o sulle maniglie

Le proteine in polvere fanno bene al nostro organismo?

Le usano molto gli sportivi, ma anche anziani e debilitati

Sapevate che il mirtillo rosso protegge il sistema immunitario?

Ecco tutti gli altri benefici che porta al nostro organismo