lafucina.it
Animali

Cioccolato ‘veleno’ per i cani, causa intossicazione

I consigli del veterinario

Pubblicato il 18/04/2017 da La Fucina

Le uova di cioccolato abbondano sulle tavole nel periodo delle feste pasquali, e chi possiede un cane sa bene quanto i nostri amici a quattro zampe ne siano attratti. Attentazione però ad accontentarli dandogliene un pezzettino: il cioccolato, infatti, può essere per loro molto dannoso e, in alcuni casi, addirittura letale. "La cioccolata - spiega all'AdnKronos Salute il veterinario Marco Melosi, presidente Anmvi - contiene la teobromina, un alcaloide della stessa famiglia della caffeina. Questa sostanza per essere assimilata chiama in causa l'azione di un enzima, il Citocromo P450, che nei cani è carente e meno attivo rispetto agli esseri umani. La teobromina, inoltre, è sospettata di indurre la cardiomiopatia nel cane".

LEGGI ANCHE: Come scegliere un buon cioccolato al supermercato?

"Nell'uomo, per esempio - prosegue il veterinario - la concentrazione di teobromina dopo 7 ore si riduce del 50%: per la stessa quantità, nel cane, si impiegano 17 ore, quindi la sostanza si accumula molto facilmente e non viene eliminata. I sintomi dati dall'intossicazione sono convulsioni, vomito, diarrea e, in casi gravi, anche la morte. I soggetti più esposti sono cani di piccola taglia, cuccioli e cani anziani. Gli effetti dell'intossicazione, infatti - osserva- dipendono anche dalla stazza del cane: uno di grande taglia può consumare una quantità maggiore di cioccolato di uno di piccola taglia, prima di accusare effetti indesiderati".

LEGGI ANCHE: Quando e quanto dare da mangiare al nostri animali?

"Inoltre - sottolinea Melosi - vanno fatti alcuni distinguo in base alla qualità della cioccolata, per non creare inutili allarmismi: la maggior quantità di teobromina è presente nella cioccolata amara, quindi cacao e cioccolato fondente, quella al latte ne contiene delle dosi minori e la cioccolata bianca ne contiene ancora meno. Secondo il Manuale Merck Veterinario - prosegue - una quantità di cacao amaro di circa 1,3 grammi per chilogrammo è tossica: ed esempio, 63,78 grammi di cacao amaro sono sufficienti per produrre sintomi in un cane di 10 chili. I sintomi dell'intossicazione possono pesistere per 72 ore" ricorda il veterinario. Cosa fare in questi casi? "Per prima cosa - raccomanda - dobbiamo far vomitare il cane: basta utilizzare acqua ossigenata da 5 a 20 cc. a seconda del peso dell'animale. Il cane, dopo averla ingerita, vomiterà istantaneamente".

"Alti dosi di teobromina - chiosa Melosi - sono comunque nocive anche nell'essere umano così come in altri animali. Per i gatti, ad esempio, questa sostanza è ancora più tossica che nei cani, ma non potendo sentire il sapore dolce della cioccolata questi felini ne sono meno attratti, e difficilmente la mangiano. Negli Stati Uniti, inoltre, il Dipartimento dell'agricoltura sta portando avanti degli studi per utilizzare la teobromina come pesticida per il controllo del coyote che si nutre di bestiame". (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro