lafucina.it
Cibo e Salute

L’inquinamento delle acque, un pericolo per la salute dell’essere umano

Ogni giorno quasi due miliardi di persone sono costrette a bere acqua contaminata

Pubblicato il 19/04/2017 da La Fucina

Ogni giorno quasi due miliardi di persone sono costrette a bere acqua contaminata, correndo il rischio di contrarre malattie pericolose come colera, dissenteria, tifo e poliomielite. È quanto emerge dal rapporto: “UN-Water Global Analysis and Assessment of Sanitation and Drinking-Water (Glaas) 2017”, realizzato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) e  da UN Water, l’Agenzia per il diritto all'acqua dell'Onu. “Oggi quasi due miliardi di persone utilizzano come potabile fonti di acqua contaminata, correndo il rischio di contrarre colera, dissenteria, tifo e poliomielite - spiega Maria Neira, Direttore del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Oms -. Si stima che il consumo di acqua potabile contaminata provochi ogni anno oltre 500.000 morti per dissenteria  e rappresenti un fattore importante nello sviluppo di molte malattie tropicali trascurate, tra cui vermi intestinali, schistosomiasi e tracoma”.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: L’acqua minerale è proprio necessaria?

Secondo l’Oms, gli sforzi messi in atto per garantire l'accesso universale all’acqua potabile e a servizi igienico-sanitari sicuri – che rientra fra gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Oss) fissati da oltre 150 Stati - risultano ancora insufficienti. Anche se negli ultimi tre anni i paesi hanno aumentato i loro budget destinati al perseguimento di questa finalità a un tasso medio annuo del 4,9%, l'80% delle nazioni ammette che  i fondi a disposizione non bastano per aumentare la disponibilità di risorse idriche sicure. E secondo l’Oms, questo traguardo non potrà essere raggiunto finché non verranno adottate misure che permettano di utilizzare le risorse finanziarie in modo più efficiente e finché non saranno aumentati gli sforzi per identificare nuove fonti di finanziamento.

“Questa è una sfida che abbiamo la capacità di risolvere – afferma Guy Ryder, Presidente di UN-Water e Direttore generale dell’International Labour Organization -. L'aumento degli investimenti per garantire l’accesso all’acqua potabile  ai servizi igienici può produrre notevoli benefici per la salute e per lo sviluppo umano, creare occupazione e fare in modo che nessuno venga lasciato indietro”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio italiano al tartufo, pericolo Listeria – “allerta alimentare”

Ritiro immediato dal mercato con il sistema rapido di allerta europeo

Ritarato dal mercato farmaco per l’ipertensione

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), ha ordinato di ritirarne dal mercato un lotto

In 5 anni dimezzati antibiotici in allevamenti pollame

Unaitalia, risultati piano volontario,lotta a fake news su carni

Muffe in 20-40% edifici, le tossine si diffondono facilmente

Problema soprattutto per chi è allergico

Olio extravergine d’oliva protegge il cervello e preserva la memoria

Rallenta il declino cognitivo

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati