lafucina.it
Cibo e Salute

Caffè ha doppio aromi vino ma solo nonni sanno riconoscerli

Nel dopoguerra tostatura a casa, ora sparite torrefazioni locali

Pubblicato il 20/04/2017 da La Fucina

 Il caffè espresso, uno dei simboli del Made in Italy, "è una bevanda complessa, con circa 800 aromi che si sviluppano nella torrefazione, il doppio del patrimonio aromatico del vino. Ma gli italiani oggi lo conoscono meno dei nostri nonni che la torrefazione la facevano a casa seguendo le ricette nel libro di Pellegrino Artusi". Lo ha detto Raimondo Ricci della torrefazione romana Sant'Eustachio intervenuto, insieme a molti esperti, al seminario promosso dall'Ambasciata del Brasile su "Caffè: storia, coltivazione e preparazione" in occasione della mostra "La mano senza fine" di Candido Portinari.

IN ALTO IL VIDEO: Tutti i benefici del caffè

 "Il tostatore - ha aggiunto Ricci - é uno chef della cottura del caffè. In Italia tostiamo molto scuro, per 20 minuti circa a 200 gradi, caramelliamo gli zuccheri per ottenere la crema dell'espresso e per esaltare la parte acida e le rotondità. Mentre il resto del mondo che beve a filtro fa tostature soft. E' una tecnica di cottura che permette l'ingresso in un mondo sensoriale della degustazione, ogni turista del gusto dovrebbe far visita a una torrefazione. Ma andrebbe anche riscoperto il mestiere del torrefattore: in Italia ci sono pochi big, i portabandiera del made in Italy come Illy, Lavazza, Kimbo, Segafredo, e circa 750 torrefazioni che vendono a livello locale. Ora, anche nelle pubblicità, il caffè è un modo di vivere, ognuno a suo modo tra capsule e moka, quasi uno status symbol ma sempre meno italiani hanno confidenza diretta con questi preziosi chicchi".
Eppure, ha ricordato Antonio Patriota, Ambasciatore del Brasile in Italia, grazie a una emigrazione di massa degli italiani nello Stato paulista, circa 1,5 milioni quelli che con le proprie famiglie andarono a lavorare nelle piantagioni, la manodopera in fazenda passò dalla schiavitù al lavoro libero.

"Oggi il futuro sostenibile - per Massimo Battaglia dell'Agenzia Italiana per la cooperazione allo Sviluppo - è legato agli specialty coffee, produzioni tipiche legate a un territorio e alle buone pratiche agricole che stanno anche recuperando, come avvenuto per il vino, vecchie varietà a basse rese ma alta qualità in tazzina".(ANSA).





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ritarato dal mercato farmaco per l’ipertensione

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), ha ordinato di ritirarne dal mercato un lotto

In 5 anni dimezzati antibiotici in allevamenti pollame

Unaitalia, risultati piano volontario,lotta a fake news su carni

Muffe in 20-40% edifici, le tossine si diffondono facilmente

Problema soprattutto per chi è allergico

Olio extravergine d’oliva protegge il cervello e preserva la memoria

Rallenta il declino cognitivo

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati

L’estratto di uva può proteggere contro il cancro al colon

Bene i test sugli animali, agisce sulle staminali tumorali