lafucina.it
Medicina

Epatite A, l’Italia tra i Paesi europei con il maggior aumento di casi

Sono stati confermati 1173 casi in 15 Paesi dell'Unione europea

Pubblicato il 05/07/2017 da La Fucina

L'Italia, assieme alla Spagna, è il Paese europeo in cui, da circa un anno, c'è stato il maggior incremento di casi di epatite A. Da giugno 2016, fa sapere il Centro europeo per la Prevenzione e il controllo delle malattie, sono stati confermati 1173 casi in 15 Paesi dell'Unione europea. Tra le categorie di persone più interessate dall'epidemia c'è quella degli “uomini che hanno rapporti sessuali con uomini”.

Secondo i dati dell'Istituto superiore di Sanità, da agosto 2016 a febbraio 2017 sono stati segnalati 583 casi, quasi 5 volte il numero di contagi registrato nello stesso periodo dell’anno precedente. L'incidenza è pari a 2,2 casi ogni 100 mila anni-persona mentre l'età mediana è di 34 anni. Nell'85% dei casi si tratta di uomini. Una quota di poco superiore al 60% dei casi registrati ha dichiarato preferenze omosessuali.

I dati – fanno sapere gli esperti dell'istituto – potrebbero essere rivisti al rialzo dal momento che i dati nazionali e regionali di gennaio e febbraio 2017 sono ancora provvisori.

L'allarme sull'epidemia di epatite A è stato lanciato dal Centro europeo per la Prevenzione e il controllo delle malattie all'avvio della stagione del Pride, con le manifestazioni in difesa e per il riconoscimento della comunità LGBTI. Alla luce dei dati sui contagi è stata sottolineata l'importanza della vaccinazione e della prevenzione per evitare nuove infezioni: “L'ulteriore trasmissione del virus può essere prevenuta con la vaccinazione degli uomini che fanno sesso con gli uomini e con la profilassi post esposizione tra i contatti delle persone già contagiate”, ha detto il direttore dell'agenzia europea Andrea Ammon.

Sulla stessa posizione l'istituto italiano che ha ribadito come la vaccinazione sia fortemente raccomandata per gli “uomini che fanno sesso con uomini” e che sia necessario promuovere un’offerta attiva e gratuita della vaccinazione contro l’epatite A (o se necessario utilizzare vaccini combinati contro l’epatite A e B).

L'Italia, però, è tra i Paesi che devono fare i conti con la carenza di vaccini per l'epatite A, ricorda sempre l'agenzia europea. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

L’alimentazione contro il freddo: ecco come passare l’inverno senza ammalarsi

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, insieme ad un buon riposo

Tumore al pancreas, dal 2002 casi in aumento di quasi il 60%

L'annuncio dell'Associazione italiana di Oncologia medica

Micotossine nella farina della polenta di Arcene: non consumatela

Lotto ritirato dal commercio

Ecco perché mangiare aglio (più un trucco per non puzzare)

L'aglio apporta benefici importantissimi per la nostra salute

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

I funghi rallentano l’invecchiamento grazie agli antiossidanti

Soprattutto i funghi porcini

6 ottimi motivi per mangiare lenticchie

Risultano essere ricche di fibre sali minerali e vitamine

La patata d’oro, ricca di vitamina A, E e prevenire molte malattie

Dall'Italia la 'patata d'oro', ha 3 geni di un batterio

Cosa mangiare quando si soffre di afte

I cibi che prevengono e curano le afte, più una giornata alimentare tipo

Con cibo piccante si consuma meno sale e la pressione scende

E' un modo per 'ingannare' il cervello

L’alimentazione che cura il diabete

Antiossidanti protettivi,dieta stretta curativa

I dolcificanti artificiali aumentano il rischio di diabete

A puntare il dito contro le alternative allo zucchero è uno studio pubblicato sulla rivista 'Nature'

L’olio di oliva previene il cancro al colon

Svelati i meccanismi genetici con cui l'olio extravergine d'oliva previene il cancro al colon

Papa: stop vendita sigarette in Vaticano

Burke, non vuole profitti che mettono a rischio salute