lafucina.it
Cibo e Salute

Tonno ritirato per eccesso di istamina: cosa fare

Si tratta di un lotto di Filone tonno pinne gialle qualità extra

Pubblicato il 06/07/2017 da La Fucina

In data 4 luglio il Ministero della Salute ha ufficialmente previsto il richiamo di un lotto di tonno che potrebbe mettere a rischio la salute dei consumatori. Si tratta di un lotto di Filone tonno pinne gialle qualità extra taglio misto prodotto dall’azienda spagnola Trivaris S.L. e che in base ai controlli presenterebbe un eccesso di istamina. Il lotto in questione è il numero T154-17 con scadenza 01/11/18, codice produttore ES 12.20168/MU CE.

Chiunque fosse in possesso di una confezione di tonno appartenente al lotto indicato, non deve consumare l’alimento e devo inviare una segnalazione presso il punto vendita, dove eventualmente si potrebbe ricevere anche un rimborso per la somma spesa. L’eccesso di istamina– superiore ai livelli consentiti per legge – potrebbe infatti provocare i classici sintomi di una sindrome sgombroide.

La sindrome sgombroide, che nella maggior parte dei casi si risolve da sola e non richiede intervento medico, si presenta in genere attraverso i seguenti sintomi: nausea, diarrea, difficoltà a deglutire, mal di testa, arrossamenti, prurito. I sintomi possono comparire nell’immediato o entro due ore dalla consumazione dell’alimento. Nella maggior parte dei casi si può ricorrere all’assunzione di cortisone o altri farmaci sintomatici.

Qui il comunicato ufficiale diramato dal Ministero della Salute in merito al lotto di tonno richiamato dal mercato. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Come pulire e cucinare i cardi

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista