lafucina.it
Cibo e Salute

Consumo di alcol e aumento rischi tumori gastro-intestinali

È quanto emerge da un’indagine condotta dalla United European Gastroenterology (UEG)

Pubblicato il 12/07/2017 da La Fucina

L’eccessivo consumo di alcol mette i cittadini europei a rischio di sviluppare i tumori gastro-intestinali. È quanto emerge da un’indagine condotta dalla United European Gastroenterology (UEG), secondo cui gli abitanti dell’Unione Europea consumano in media 2 bevande alcoliche al giorno e corrono un pericolo più alto del 21% di essere colpiti dal cancro del colon-retto e da altre neoplasie dell’apparato digerente.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO - "Berrino: Che relazione c'è tra alcol e tumori?"

L’analisi evidenzia che in tutti i 28 Stati europei la media dell’introito giornaliero di alcol risulta “moderata”, ossia compresa tra 1 e 4 bevande alcoliche al giorno. La Ueg spiega che la frequenza con cui si assumono alcolici aumenta, tuttavia, il rischio di essere colpiti da carcinama colorettale e cancro esofageo. Il pericolo risulta maggiore tra i “forti consumatori”, che bevono più di 4 drink al giorno, che hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al pancreas, al fegato e allo stomaco. Gli esperti della Ueg precisano che questi tre tumori, insieme al cancro colorettale ed esofageo, rappresentano le cinque forme più comuni di tumori dell’apparato digerente al mondo, provocano quasi tre milioni di morti l'anno e contribuiscono a oltre un terzo dei decessi globali dovuti al cancro.

LEGGI ANCHE: L'alimento che previene diabete e cancro

I ricercatori hanno scoperto che in nessun paese dell’Unione Europea il consumo medio di alcol può essere considerato “leggero”, ossia inferiore a una bevanda alcolica al giorno per abitante. L’indagine ha, infatti, rilevato che il consumo di alcol in Europa è superiore a quello di qualsiasi altra zona del mondo. Lo dimostra il fatto che più di un quinto della popolazione europea di età superiore ai 15 anni consuma elevate quantità di alcolici almeno una volta a settimana. Di conseguenza, il continente soffre dalla più alta percentuale di malattie e di morti premature correlate all'alcool.

Lo studio ha anche evidenziato che, nonostante gli elevati livelli di consumo in tutta Europa, ben il 90% delle persone non è a conoscenza del legame tra alcol e cancro. Pertanto, alla luce di questi dati, gli autori affermano che combattere l’abuso di alcol dovrebbe costituire una priorità fondamentale per le autorità governative dell'Unione Europea. “Una delle principali sfide nella lotta contro l’abuso di alcol consiste nel fatto che il consumo di bevande alcoliche è profondamente radicato nella società europea, sia in termini sociali, sia in termini culturali – spiega Markus Peck, membro della Commissione Affari pubblici di UEG e Segretario Generale della European Association of the Study of the Liver (EASL) -. Occorre adottare azioni politiche (come la fissazione di un prezzo minimo e la riduzione dell'accesso agli alcolici) adesso per evitare che ci siano molte vittime in futuro. La ricerca deve continuare a reperire dati e informazioni per consentire d’implementare le future iniziative politiche”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Tutti i benefici delle banane

Ricchissime di potassio, ma non solo

Influenza inchioderà a letto 5 milioni di italiani

Ci si aspetta una stagione influenzale 2017-2018 di intensità media

Infarti e ictus, oltre 50% dei casi trattati in Pronto soccorso

Simeu, ha un ruolo strategico quando la tempestività è essenziale

Depressione, dormire meno riduce i sintomi nel 50% dei pazienti

Maxi-studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry

Al via le donazioni per i malati di Sma: Checco Zalone lascia tutti senza parole

L'artista lancia un appello per salvare la vita ai bambini malati

Con 150 minuti di sport a settimana si può evitare l’8% dei decessi

Con attività fisica cala il rischio di patologie cardiovascolari

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità