lafucina.it
Medicina

Le statine potrebbero aiutare a sconfiggere il tumore all’ovaio

L’ipotesi viene avanzata da uno studio britannico

Pubblicato il 03/08/2017 da La Fucina

Le statine sono farmaci ben noti e utilizzati da milioni di persone in Italia e nel mondo per ridurre i livelli di colesterolo e prevenire danni cardio-cerebro-vascolari causati dall’aterosclerosi nelle persone a rischio o nei pazienti che hanno già avuto problemi quali infarto e ictus.

LEGGI ANCHE: Tumore vescica, fumo principale fattore rischio

Ora, uno studio britannico ipotizza che possano essere efficaci nella cura del temibile e spesso letale tumore dell’ovaio. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Scientific Reports e condotta per ora solo su cavie di laboratorio, appare interessante perché apre una prospettiva di terapia nuova (ed economica, visto il basso costo di questi farmaci) per una patologia difficile da trattare come il carcinoma ovarico.Inoltre il trattamento pare funzionare soltanto se abbinato ad una determinate dieta.

Un solo tipo di statina pare funzionare «In passato alcuni studi retrospettivi e preclinici avevano già ipotizzato che le statine potessero esser efficaci nella cura del cancro – commenta Nicoletta Colombo, direttore del Programma Ginecologia Oncologica all’Istituto Europeo Oncologia di Milano e docente al Dipartimento Medicina e Chirurgia all’Università Milano-Bicocca -. Tuttavia nessuno studio clinico prospettico (condotto quindi su persone e non su cavie, ndr) ha confermato questa ipotesi. Gli autori avevano già dimostrato che non tutte le statine sono uguali per questo scopo e che solo un certo tipo di statina idrofobica e con una lunga emivita può essere efficace: questa statina si chiama pitavastatina e non è mai stata testata in clinica contro alcuna forma di neoplasia».Nella loro indagine, i ricercatori della Keele University di Newcastle guidati da Alan Richardson, hanno sperimentato la pitavastatina in cavie trapiantate con tumori ovarici e hanno osservato che il farmaco causa la regressione del tumore se i topi venivano mantenuti con una dieta senza geranilgeraniolo. (FONTE)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione