lafucina.it
Medicina

Tumore alla prostata: screening Psa riduce la mortalità?

I due studi principali condotti sul tema hanno infatti fornito risultati controversi

Pubblicato il 06/09/2017 da La Fucina

Screening del Psa sì o no? L'utilità di un'operazione per valutare il rischio di tumore alla prostata nella popolazione generale è dibattuta. I due studi principali condotti sul tema hanno infatti fornito risultati controversi in termini di riduzione della mortalità. Ora una nuova ricerca mette in discussione quanto appreso finora suggerendo invece che lo screening del Psa sia efficace nell'abbassare la mortalità. A realizzarla dei ricercatori della University of Michigan e del National Cancer Institute (USA).

I due studi di riferimento sullo screening per il tumore alla prostata sono stati realizzati nel 2009 e pubblicati su New England Journal of Medicine. Il primo, l'ERSPC (European Randomized Study of Screening for Prostate Cancer) ha indicato una riduzione della mortalità mentre il secondo, il PLCO (Prostate, Lung, Colorectal, and Ovarian Cancer Screening Trial), ha concluso in senso opposto.

Gli autori dello studio pubblicato su Annals of Internal Medicine hanno messo a punto dei modelli matematici per tener conto delle differenze nelle modalità con cui erano stati realizzati i due studi. Hanno poi stimato gli effetti dello screening rispetto al gruppo di controllo formato da soggetti che invece non erano sottoposti. Hanno concluso che lo screening riduceva la mortalità di una percentuale compresa tra il 25% e il 32%.

Il suggerimento dei ricercatori è che le linee guida che non sostengono la necessità di fare lo screening potrebbero essere riviste. L'attenzione dovrebbe essere invece rivolta al modo in cui eseguirlo e alle sue conseguenze. Il test impiegato è il test del Psa, l'antigene prostatico specifico circolante nel sangue, per valutare la possibile presenza di un tumore. Tuttavia il tumore prostatico potrebbe restare “silente” fin quando non dovesse essere rilevato con questo test perché non dà sintomi. Ecco che il test del Psa è stato criticato perché può portare a sovradiagnosi e sovratrattamenti, ovvero terapie di cui probabilmente non ci sarebbe stato bisogno. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico