lafucina.it
Medicina

Tumore alla prostata: screening Psa riduce la mortalità?

I due studi principali condotti sul tema hanno infatti fornito risultati controversi

Pubblicato il 06/09/2017 da La Fucina

Screening del Psa sì o no? L'utilità di un'operazione per valutare il rischio di tumore alla prostata nella popolazione generale è dibattuta. I due studi principali condotti sul tema hanno infatti fornito risultati controversi in termini di riduzione della mortalità. Ora una nuova ricerca mette in discussione quanto appreso finora suggerendo invece che lo screening del Psa sia efficace nell'abbassare la mortalità. A realizzarla dei ricercatori della University of Michigan e del National Cancer Institute (USA).

I due studi di riferimento sullo screening per il tumore alla prostata sono stati realizzati nel 2009 e pubblicati su New England Journal of Medicine. Il primo, l'ERSPC (European Randomized Study of Screening for Prostate Cancer) ha indicato una riduzione della mortalità mentre il secondo, il PLCO (Prostate, Lung, Colorectal, and Ovarian Cancer Screening Trial), ha concluso in senso opposto.

Gli autori dello studio pubblicato su Annals of Internal Medicine hanno messo a punto dei modelli matematici per tener conto delle differenze nelle modalità con cui erano stati realizzati i due studi. Hanno poi stimato gli effetti dello screening rispetto al gruppo di controllo formato da soggetti che invece non erano sottoposti. Hanno concluso che lo screening riduceva la mortalità di una percentuale compresa tra il 25% e il 32%.

Il suggerimento dei ricercatori è che le linee guida che non sostengono la necessità di fare lo screening potrebbero essere riviste. L'attenzione dovrebbe essere invece rivolta al modo in cui eseguirlo e alle sue conseguenze. Il test impiegato è il test del Psa, l'antigene prostatico specifico circolante nel sangue, per valutare la possibile presenza di un tumore. Tuttavia il tumore prostatico potrebbe restare “silente” fin quando non dovesse essere rilevato con questo test perché non dà sintomi. Ecco che il test del Psa è stato criticato perché può portare a sovradiagnosi e sovratrattamenti, ovvero terapie di cui probabilmente non ci sarebbe stato bisogno. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

L’alimentazione contro il freddo: ecco come passare l’inverno senza ammalarsi

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, insieme ad un buon riposo

Tumore al pancreas, dal 2002 casi in aumento di quasi il 60%

L'annuncio dell'Associazione italiana di Oncologia medica

Micotossine nella farina della polenta di Arcene: non consumatela

Lotto ritirato dal commercio

Ecco perché mangiare aglio (più un trucco per non puzzare)

L'aglio apporta benefici importantissimi per la nostra salute

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

I funghi rallentano l’invecchiamento grazie agli antiossidanti

Soprattutto i funghi porcini

6 ottimi motivi per mangiare lenticchie

Risultano essere ricche di fibre sali minerali e vitamine

La patata d’oro, ricca di vitamina A, E e prevenire molte malattie

Dall'Italia la 'patata d'oro', ha 3 geni di un batterio

Cosa mangiare quando si soffre di afte

I cibi che prevengono e curano le afte, più una giornata alimentare tipo

Con cibo piccante si consuma meno sale e la pressione scende

E' un modo per 'ingannare' il cervello

L’alimentazione che cura il diabete

Antiossidanti protettivi,dieta stretta curativa

I dolcificanti artificiali aumentano il rischio di diabete

A puntare il dito contro le alternative allo zucchero è uno studio pubblicato sulla rivista 'Nature'

L’olio di oliva previene il cancro al colon

Svelati i meccanismi genetici con cui l'olio extravergine d'oliva previene il cancro al colon

Papa: stop vendita sigarette in Vaticano

Burke, non vuole profitti che mettono a rischio salute

Alla scoperta della “batata”, la patata dolce che fa bene alla salute

Contengono vitamina A e D, potassio, hanno un indice glicemico basso e proteggono il cuore