lafucina.it
Cibo e Salute

Funghi radioattivi, Asl Cuneo lancia l’allerta

Si tratta della Foliota grinzosa, ipercaptante di sostanze radioattive

Pubblicato il 07/09/2017 da La Fucina

Attenzione ai funghi, alcuni potrebbero essere radioattivi. A sconsigliare il consumo di due specie è l'Asl Cuneo 1, spiegando che in questi giorni il Servizio Sian (Igiene degli alimenti e della nutrizione) aziendale ha ricevuto dal laboratorio dell'Arpa di Ivrea la comunicazione che una specie esaminata in spettrometria gamma, campionata nel Comune di Crodo, località Foppiano, è risultata avere livelli significativi di radioattività (Cs-137).

Si tratta della Foliota grinzosa, ipercaptante di sostanze radioattive: "Il Rozites caperatus (Foliota grinzosa) è un fungo commestibile che può peraltro essere confuso con alcune specie del genere Cortinarius, molto tossiche e pericolose - sottolinea Sebastiano Blancato, direttore del Sian dell'Asl Cn1 -. Di questa specie si conosce da tempo la caratteristica di fungo ipercaptante di sostanze radioattive, in particolare per il radiocesio, e pertanto ne è già consigliato un consumo molto contenuto. Sulla base dei dati ottenuti, pur non trattandosi di alimento centrale per la dieta tipo della popolazione, si ritiene di sconsigliarne il consumo".

"A titolo precauzionale - aggiunge Blancato - si include in tale misura anche lo Xerocomus badius (Boletus badius), altra specie notoriamente ipercaptante" che - precisano gli esperti del Sian cuneese - rientra fra le specie ammesse alla vendita, mentre il Rozites caperatus non rientra fra le specie presenti in questi elenchi, anche se la sua raccolta può essere praticata da cercatori hobbisti.

CHERNOBYL - Le condizioni climatiche di quest'anno, osserva ancora l'Asl Cn1, al momento non sono risultate molto favorevoli alla crescita dei funghi epigei (quelli che crescono nei boschi e nei prati). Questo potrebbe aver favorito la crescita di alcune specie meno esigenti, obiettivo dei cercatori hobbisti che in mancanza di specie ritenute più pregiate potrebbero ripiegare su specie commestibili come il Rozites o lo Xerocomus. La contaminazione radioattiva rinvenuta, in base a quanto comunicato dall'Arpa Piemonte - conclude l'azienda sanitaria - può senz'altro essere fatta risalire ancora all'evento di Chernobyl. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno

Verso nuovi test per diagnosticare l’Alzheimer ma manca la cura

Il 21 giornata mondiale, in Italia 600 mila malati, e aumenteranno