lafucina.it
Medicina

Tumori, “penna” li identifica in 10 secondi. Nel 2018 i test sull’uomo

In alcuni casi il dispositivo è in grado anche di riconoscere il sottotipo del tumore

Pubblicato il 07/09/2017 da La Fucina

Si maneggia come una penna, ma è uno strumento che permette di riconoscere i tumori in 10 secondi e con un’accuratezza del 96%. MasSpec Pen, questo il suo nome, è un dispositivo sviluppato dall’università del Texas ad Austin che servirà ai chirurghi per avere informazioni diagnostiche precise e in tempo reale su quale tessuto rimuovere o conservare in casi di tumore, migliorando la terapia e riducendo le probabilità di recidive. I ricercatori contano di sperimentarlo sull’uomo a partire dal 2018.

La “penna”, testata per ora su topi viventi, è dotata di una punta stampata in 3D e fatta di un materiale biocompatibile. In questo modo può estrarre le molecole da controllare dal tessuto con poche goccioline d’acqua; le trasferisce attraverso un tubo flessibile allo spettrometro di massa e questo calcola la massa delle molecole presenti nel campione. Dopo pochi secondi su uno schermo compare il risultato. In alcuni casi il dispositivo è in grado anche di riconoscere il sottotipo del tumore, come spiega la ricerca pubblicata su Science Translational Medicine, la rivista dell’Associazione americana per l’avanzamento della scienza.

Ciò è possibile perché ogni forma tumorale produce dei metaboliti particolari, come una sorta di firma. Dopo aver analizzato i campioni dei tessuti tumorali di 253 pazienti (polmone, ovaie, tiroide e seno), i ricercatori sono riusciti a sviluppare un profilo molecolare, arrivando così a identificare i tumori con un’accuratezza del 96%. In questo modo, la “penna” riesce ad essere 150 volte più veloce rispetto alle attuali tecnologie nell’identificare i tumori e riesce a farlo senza danneggiare i tessuti sani. Rimuovere troppo tessuto sano, durante la chirurgia, può provocare effetti collaterali ai pazienti, come danni ai nervi o ai muscoli. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno

Verso nuovi test per diagnosticare l’Alzheimer ma manca la cura

Il 21 giornata mondiale, in Italia 600 mila malati, e aumenteranno