lafucina.it
Medicina

Antiossidanti ‘bloccano’ il Parkinson

Passi avanti nella lotta al Parkinson

Pubblicato il 08/09/2017 da La Fucina

Passi avanti nella lotta al Parkinson. Gli scienziati della Northwestern Medicine non solo hanno identificato la cascata tossica che porta alla degenerazione neuronale nei pazienti, ma hanno anche capito come interromperla. E' quanto emerge da uno studio pubblicato su 'Science'. Ebbene, a mettere un freno al Parkinson è un intervento con un antiossidante all'inizio del processo di malattia: i ricercatori hanno scoperto che così si può interrompere il ciclo degenerativo e migliorare la funzione dei neuroni.

Gli scienziati hanno anche scoperto che i modelli di topi con Parkinson - utilizzati spesso nei laboratori - non presentano le stesse anomalie rilevate nei neuroni degli esseri umani. Un elemento che mette in luce l'importanza di studi sui neuroni umani per sviluppare nuove terapie efficaci. Lo studio è stato condotto dal team di Dimitri Krainc della Northwestern University Feinberg School of Medicine, ed è iniziato circa sei anni fa nel laboratorio di Krainc presso il Massachusetts General Hospital e la Harvard Medical School, per essere completato negli ultimi quattro anni a Feinberg. Usando neuroni di malati di Parkinson, i ricercatori hanno identificato una cascata tossica di disfunzioni lisosomiali e mitocondriali, avviata da un accumulo di dopamina ossidata e di una proteina chiamata alfa-sinucleina.

Un meccanismo che però, assicurano, può essere interrotto. "E questo con specifici antiossidanti che migliorano lo stress ossidativo mitocondriale e riducono la dopamina ossidata", spiega Kranc. Un approccio che può aprire la strada a future terapie, che dovranno andare però a braccetto con test genetici in grado di individuare precocemente i pazienti. Prima cioè che si manifestino i sintomi della malattia. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno

Verso nuovi test per diagnosticare l’Alzheimer ma manca la cura

Il 21 giornata mondiale, in Italia 600 mila malati, e aumenteranno