lafucina.it
Cibo e Salute

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Pubblicato il 11/10/2017 da La Fucina

A chi soffre di disturbi articolari, potrebbero bastare 45 minuti di moderata attività fisica a settimana per stare meglio. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research dai ricercatori della Northwestern university feinberg school of medicine di Chicago (Usa), diretti da Dorothy D. Dunlop, che afferma: “Praticare poca attività fisica è meglio di niente. Alle persone anziane affette da artrite che conducono una vita sedentaria, basterebbe svolgere solo 45 minuti di esercizio a settimana per stare meglio”.

LEGGI ANCHE: L’esercizio fisico riduce la frequenza degli attacchi di emicrania

La ricerca è stata condotta su 1.629 adulti di età pari o superiore a 49 anni, affetti da dolori alle articolazioni degli arti inferiori, che avevano preso parte allo studio osservazionale Osteoarthritis Iniziative. In particolare, gli autori ne hanno monitorato lo stato fisico per un periodo di due anni. Al termine dell’indagine, hanno scoperto per restare in buone condizioni è sufficiente svolgere 45 minuti di moderata attività fisica - come camminare a ritmo sostenuto - a settimana. Chi lo faceva, infatti, aveva l’80% di probabilità in più di migliorare o mantenere integra la funzionalità motoria, rispetto a chi praticava meno movimento.

Lo studio, secondo gli esperti, dimostra quindi che non è necessario eseguire 150 minuti di esercizio fisico a settimana, per sessioni di almeno 10 minuti consecutivi, come suggeriscono le linee guida statunitensi per il trattamento di artrite e artrosi. Questo obiettivo, spiegano gli autori, potrebbe essere troppo arduo da conseguire, tanto che di norma ci riesce solo un malato su 10. “Le linee guida federali sono molto importanti perché più ci si muove, meglio ci si sente e maggiori benefici per la salute si ottengono – spiega Dunlop -. Ma anche raggiungere questo obiettivo meno rigoroso di 45 minuti a settimana serve a promuovere la funzionalità motoria e può rappresentare un possibile punto di partenza per gli anziani che soffrono di dolori articolari”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

Qual è la differenza tra arancia bionda e rossa?

Le arance rosse sono ricche di antocianine

Latte per neonati ritirato dai supermercati per rischio salmonella

Allarme salmonella per alcuni lotti di latte artificiale

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

I cibi che contengono Vitamina E (e ci proteggono da moltissime malattie)

La Vitamina E è preziosa contro diabete, demenza senile, malattie cardiovascolari e gastrointestinali

5 straordinarie proprietà dell’arancia

Ecco perché mangiare le arance durante i mesi invernali