lafucina.it
Cibo e Salute

Bastano 2 bevande zuccherate per aumentare rischio diabete, ictus e infarto

Lo ha determinato un team di ricerca dell'Università di Stellenbosch

Pubblicato il 07/11/2017 da La Fucina

Bere due bibite zuccherate a settimana è sufficiente a far aumentare il rischio di sviluppare sindrome metabolica, obesità e altri disturbi legati al diabete di Tipo 2 e a gravi patologie cardiovascolari, come infarto e ictus. Lo ha determinato un team di ricerca dell'Università di Stellenbosch, Sud Africa, che ha revisionato 36 ricerche epidemiologiche dedicate allo studio dell'associazione tra il consumo di bevande zuccherate – come bibite frizzanti e succhi di frutta – e varie condizioni patologiche.

Dopo aver rielaborato i dati escludendo le osservazioni che si sono concentrate esclusivamente sull'obesità, i ricercatori coordinati dal professor Faadiel Essop hanno scoperto che bere una sola bibita zuccherata a settimana è già sufficiente a far aumentare la pressione arteriosa, mentre con due si sviluppa il rischio di diabete. “La nostra analisi – ha sottolineato l'autore principale dell'indagine – ha rivelato che la maggior parte degli studi epidemiologici dimostra fortemente che una frequente assunzione di queste bevande contribuisce all'insorgenza della sindrome metabolica, del diabete e dell'ipertensione”. Alcuni studi infatti mostrano risultati neutri o negati, un dato sul quale indagare.

Le cause, secondo Essop e colleghi, vanno ricercate nell'eccessivo apporto calorico delle bevande, che sono consumate con sempre maggior frequenza e a tutte le fasce di età, spesso senza rendersi conto dell'energia ‘concentrata' che forniscono dopo ogni sorso. L'esempio lampante fatto dal professor Essop è quello del succo di mela, laddove con una sola porzione si introduce lo zucchero di tre o quattro mele, senza tuttavia assumere le fibre e le altre sostanze che sarebbero presenti addentando il frutto. Il consumo eccessivo di zucchero, considerato un vero e proprio nemico per la nostra salute, è un “driver primario nell'insorgenza di patologie cardiometaboliche”, ha sottolineato lo specialista, di conseguenza sorge la necessità di educare la popolazione sugli effetti nocivi derivanti dal consumo di tali bevande.

Oltre a far aumentare il girovita e ad avere effetti negativi su colesterolo e trigliceridi, le bibite zuccherate producono anche una diminuzione nella sensibilità all'insulina. Essop e colleghi hanno calcolato che consumarle per due mesi e mezzo consecutivamente riduce questa sensibilità quasi del 20 percento. Un dato emblematico sui rischi di sviluppare il diabete. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Journal of the Endocrine Society. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Pesticidi e altri contaminanti nel tè

Valori critici su i té Lipton, Twinings e Auchan

I super cibi per l’inverno

Impariamo a supportare le nostre difese immunitarie nelle stagioni di transizione

Come evitare le allergie ai cibi già in gravidanza e allattamento

Lo rivela uno studio condotto presso il Boston Children's Hospital

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo

Giuggiole, il frutto autunnale che fa bene alla salute

Proprietà anti-obesità, ipoglicemizzanti, antiossidanti, epatoprotettive e gastroprotettive

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

L’alimentazione contro il freddo: ecco come passare l’inverno senza ammalarsi

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, insieme ad un buon riposo

Tumore al pancreas, dal 2002 casi in aumento di quasi il 60%

L'annuncio dell'Associazione italiana di Oncologia medica

Micotossine nella farina della polenta di Arcene: non consumatela

Lotto ritirato dal commercio

Ecco perché mangiare aglio (più un trucco per non puzzare)

L'aglio apporta benefici importantissimi per la nostra salute

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

I funghi rallentano l’invecchiamento grazie agli antiossidanti

Soprattutto i funghi porcini

6 ottimi motivi per mangiare lenticchie

Risultano essere ricche di fibre sali minerali e vitamine

La patata d’oro, ricca di vitamina A, E e prevenire molte malattie

Dall'Italia la 'patata d'oro', ha 3 geni di un batterio

Cosa mangiare quando si soffre di afte

I cibi che prevengono e curano le afte, più una giornata alimentare tipo