lafucina.it
Cibo e Salute

Aglio, scoperta proprietà straordinaria per la salute

Composto chimico in grado d’impedire le comunicazioni tra i batteri

Pubblicato il 01/12/2017 da La Fucina

L'aglio potrebbe rappresentare un valido alleato contro le infezioni croniche. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports dai ricercatori dell'Università di Copenhagen (Danimarca), secondo cui un composto chimico presente nell’ortaggio, chiamato ajoene, sarebbe in grado d’impedire le comunicazioni tra i batteri e di distruggere il biofilm che li protegge.

In precedenza gli scienziati avevano rilevato che l’aglio è in grado di contrastare i batteri e che il responsabile di questo meccanismo è l’ajoene. Nel corso di questo studio, hanno scoperto il modo in cui il composto agisce. Hanno osservato, in particolare, che l’ajoene è capace d’inibire alcune piccole molecole che regolano l’Rna in due tipi di batteri, lo Staphylococcus aureus e lo Pseudomonas aeruginosa. Queste molecole, spiegano gli autori, svolgono un ruolo essenziale all’interno dei sistemi di comunicazione di questi agenti patogeni, che pertanto risultano compromessi.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Come sbucciare l’aglio senza toccarlo

“I due tipi di batteri che abbiamo studiato sono molto importanti – spiega Tim Holm Jakobsen, che ha diretto l’indagine -. Si chiamano Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa. In realtà appartengono a due famiglie di batteri molto diversi e normalmente vengono combattuti con metodi differenti. Ma il composto di aglio è in grado di combattere entrambi contemporaneamente e quindi potrebbe rivelarsi un trattamento efficace se usato insieme agli antibiotici”.

I ricercatori aggiungono che l’ajoene non inibisce soltanto le molecole di Rna dei batteri, ma sarebbe anche capace di danneggiare la matrice adesiva protettiva che circonda questi microrganismi, chiamata biofilm. La distruzione o l’indebolimento del biofilm consente agli antibiotici e al sistema immunitario di attaccare direttamente i batteri e, pertanto, di combattere più efficacemente l'infezione. “Crediamo davvero che questo metodo possa curare i pazienti che altrimenti hanno scarse prospettive di guarigione - dichiara il dottor Jakobsen -. Le infezioni croniche come la fibrosi cistica possono infatti essere molto forti. Ma adesso abbiamo abbastanza conoscenze per sviluppare un farmaco a base di aglio e per testarlo sui pazienti”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

Qual è la differenza tra arancia bionda e rossa?

Le arance rosse sono ricche di antocianine

Latte per neonati ritirato dai supermercati per rischio salmonella

Allarme salmonella per alcuni lotti di latte artificiale

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

I cibi che contengono Vitamina E (e ci proteggono da moltissime malattie)

La Vitamina E è preziosa contro diabete, demenza senile, malattie cardiovascolari e gastrointestinali

5 straordinarie proprietà dell’arancia

Ecco perché mangiare le arance durante i mesi invernali

La dieta per eliminare glifosato e pesticidi dal nostro organismo

L'esperimento di una famiglia italiana con 2 bambini, test sulle urine

Bello preparare i dolci di Natale, ma mai mangiare l’impasto crudo

Esperti, farina può ospitare il batterio Escherichia Coli

Chi beve caffè soffre meno di malattie cardiache, diabete e disturbi epatici

Lo studio dell'Università di Edimburgo

Usare troppo il collutorio aumenta il rischio diabete

Ricerca Usa, il liquido agisce anche sui batteri buoni